Regionali 2020, assegnati gli spazi di propaganda elettorale e presentato l’ordine dei candidati e delle liste

di Redazione, #Modena twitter@modenanewsgaia #Regionali2020

 

Sette candidati alla presidenza della Regione Emilia-Romagna e 17 liste a loro sostegno. Sono i numeri che caratterizzano la tornata elettorale di domenica 26 gennaio (si vota dalle 7 alle 23), con 190 sezioni elettorali nella città di Modena, allestite nelle sedi di scuole elementari e media, più due seggi all’ospedale di Baggiovara e due al Policlinico.

La giunta, come annunciato, ha formalizzato con una delibera l’assegnazione degli spazi per la propaganda elettorale, nelle 25 postazioni diffuse in città, sulla base dell’esito del sorteggio del Tribunale di Modena che definisce anche l’ordine sulle schede elettorali. Per i candidati alla presidenza il primo spazio da sinistra spetta a Marta Collot; seguono in ordine Lucia Borgonzoni, Simone Benini, Laura Bergamini, Stefano Bonaccini, Domenico Battaglia e Stefano Lugli.

L’ordine definitivo delle liste, dopo la prima comunicazione trasmessa venerdì, è il seguente: Potere al Popolo collegata al candidato presidente Marta Collot; le liste a sostegno della candidata a presidente Lucia Borgonzoni sono sei: Lega, Fratelli d’Italia, Rete Progetto Emilia Romagna, Forza Italia, Il Popolo della Famiglia-Cambiamo Insieme per l’Emilia Romagna e Giovani per l’Ambiente; Movimento Cinque Stelle con candidato presidente Simone Benini; Partito Comunista con candidato presidente Laura Bergamini; le liste a sostegno del candidato a presidente Stefano Bonaccini sono sei: Bonaccini Presidente, Emilia Romagna Coraggiosa Ecologista Progressista, +Europa, Volt Emilia Romagna, Europa Verde, Partito Democratico; Movimento 3V Vaccini Vogliamo Verità con candidato presidente Domenico Battaglia; L’Altra Emilia Romagna con candidato presidente Stefano Lugli.

Le 25 postazioni previste (ciascuna costituita da 30 tabelloni) sono tre nel centro storico; cinque per San Lazzaro, Modena Est e Crocetta; 11 per San Faustino, Saliceta San Giuliano, Madonnina e Quattro Ville; sei per Buon Pastore, Sant’Agnese San Damaso. Nel Centro storico le postazioni sono in piazza Cittadella, viale delle Rimembranze, via Paolucci. Nel quartiere Crocetta, San Lazzaro e Modena Est le postazioni sono in strada Albareto, ai Mulini nuovi, a Modena Est in via Emilia Est 1375, in via Divisione Acqui all’incrocio con viale dello Sport e in viale Gramsci. Nel quartiere San Faustino, Madonnina e Quattro Ville gli spazi sono a Baggiovara, Cittanova, Ganaceto, Lesignana, Cognento, Marzaglia nuova, Saliceta S. Giuliano, Villanova, Tre Olmi, via Amundsen alla Madonnina e in viale Corassori. Nel quartiere Buon Pastore, Sant’Agnese le postazioni sono in via Vignolese a San Damaso, in via San Martino di Mugnano a Portile, in via Campi, in via Sassi, e due in via Morane.

Complessivamente si tratta di circa mille metri quadri per l’affissione di stampati, giornali murali e manifesti per la tornata elettorale. Ogni spazio per le liste ha una superficie di due metri per uno, quello per i candidati a presidente ha una superficie di metri uno per 0,70, sempre su una linea orizzontale.

Per informazioni online sul voto e le elezioni è disponibile e costantemente aggiornata una sezione del portale internet comunale: www.comune.modena.it.

 

 

(7 gennaio 2020)

@gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata