Modena, Piazza Grande piena di sardine. Il pescecane non si fa vedere

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Maiconsalvini

 

La cena elettorale di Capitan Fracassa era da un’altra parte, lontano dai riflettori, perché quando non si fa notizia si scompare – addirittura c’è chi dice che abbia disertato l’appuntamento, ma sono pettegolezzi – e in Piazza GrandeModena c’erano settemila/ottomila sardine che diceva che Modena non si Lega, come a Bologna dissero Bologna non si Lega.

La pioggia battente non ha fermato le sardine e nemmeno Bella Ciao. Poi uno dei promotori Jamal Hussein, studente universitario di Ingegneria, uno dei promotori, ha dedica la piazza a Liliana Segre. Perché a Modena metà dei consiglieri leghisti che parlano di liberare l’Emilia Romagna [sic] non si sono alzati in piedi per rendere omaggio alla senatrice sopravvissuta ad Auschwitz costretta alla scorta.

Una vergogna. Ma ci pensa Jamal: “In Emilia non abbocchiamo, non ci facciamo prendere all’amo, eravamo dei perfetti sconosciuti e guardate cosa siamo riusciti ad organizzare, fateci un applauso”. Applauso.

 

(18 novembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata