Danza al Teatro Ermanno Fabbri di Vignola il 6 dicembre con Grande suite classique verdiana

0Shares

di Redazione #Vignola twitter@modenanewsgaia #Danza

 

Appuntamento con la danza venerdì 6 dicembre al Teatro Ermanno Fabbri di Vignola, dove, alle ore 21.00, va in scena Grande suite classique verdiana. I danzatori di età compresa fra i 18 e i 25 anni del Balletto di Siena, compagnia nata proprio con l’obiettivo di permettere ai più giovani di collaborare direttamente con professionisti già affermati del mondo coreutico, portano in scena un omaggio in forma di danza a Giuseppe Verdi.

Le coreografie, create a partire da brani musicali tratti dalle opere più conosciute, fanno rivivere alcuni personaggi verdiani intrecciandoli alle vicende biografiche del compositore: la sua formazione, il primo matrimonio, il dolore per la perdita della moglie e dei figli, l’arrivo del successo professionale, l’impegno politico e l’amore per la natura.

Un Verdi uomo dell’Ottocento con caratteri contemporanei, innovatore musicale ed esploratore della psiche umana attraverso i personaggi delle sue opere: il dolore del popolo ebraico nel Nabucco, la gelosia di Otello, la voglia di vendetta di Rigoletto, la sete di potere del Macbeth, l’amore, la malattia e la morte di Violetta ne La traviata.

Gli spettacoli de Il Balletto di Siena affiancano accuratezza tecnica a uno stile di movimento carico di eleganza e passione. A oggi la compagnia conta elementi provenienti da tutto il mondo e ha al suo attivo ben venti produzioni. Grazie alla collaborazione con coreografi di talento, alla ricerca drammaturgica e coreografica del Maestro Marco Batti, negli anni si è creato un repertorio riconoscibile e di successo, rappresentato in Italia e all’estero.

 

Marco Batti – Fondatore e direttore artistico del Balletto di Siena

Ai dieci anni di palcoscenico con la compagnia Motus, e ad un’intensa esperienza oltre oceano con l’Eglevsky Ballet di New York, Marco Batti affianca una lunga e importante formazione come maestro e coreografo. Dopo aver fondato il centro professionale Ateneo della Danza, fucina di giovani talenti, prosegue il suo progetto artistico con la creazione, nel 2012, del Balletto di Siena. Nascono produzioni classiche e contemporanee, che rendono la compagnia un riferimento nel panorama coreutico italiano.

 

 

 

(4 dicembre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata