PubblicitàAruba Fibra veloce
15.8 C
Modena
16.6 C
Roma

MODENA

Pubblicità

MODENA SPETTACOLI

Pubblicità
HomeCopertina ModenaSgomberata palazzina in via del Murazzo: quattro denunciati

Sgomberata palazzina in via del Murazzo: quattro denunciati

GAIAITALIA.COM MODENA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione Modena

Sono stati denunciati per invasione di edificio quattro uomini, di nazionalità tunisina, sorpresi dagli operatori della Polizia locale di Modena all’interno della palazzina di via del Murazzo 68. Lo sgombero è avvenuto nella mattinata di oggi, martedì 18 aprile, dopo che nelle scorse settimane alcuni cittadini avevano segnalato un via-vai sospetto nella zona dell’immobile, vuoto e inutilizzato da tempo.

Gli operatori del Nucleo problematiche del territorio e del Centro storico, supportati dall’unità cinofila Pit, sono entrati nella palazzina assieme a un rappresentante della proprietà intorno alle ore 8. Nei dieci appartamenti che compongono il fabbricato sono stati individuati diversi giacigli, segno della presenza di persone, e in uno degli alloggi sono stati scoperti effettivamente i quattro uomini, che hanno un’età compresa tra 23 e 42 anni. Accompagnati al Comando di via Galilei, sono stati sottoposti a fotosegnalamento; dalle verifiche sulle banche dati ministeriali è emerso che tre di loro sono irregolari in Italia. Dovranno rispondere, quindi, anche della violazione delle normative sull’immigrazione. Durante il sopralluogo, inoltre, gli operatori della Polizia locale hanno scoperto anche un allacciamento abusivo alla rete di Hera, attraverso il quale veniva erogata illecitamente energia elettrica.

Dopo lo sgombero, concluso in meno di un paio d’ore, la proprietà ha avviato le operazioni di pulizia e di chiusura degli accessi dello stabile. Fino al 2020 l’immobile rientrava nella rete dei Centri di accoglienza straordinaria (Cas) e nel corso del tempo ha ospitato, quindi, persone straniere arrivate sul territorio.


(18 aprile 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



CRONACA MODENA & REGIONE