Chiusa una discoteca alla periferia di Modena

0Shares

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Cronaca

 

Il 12 ottobre scorso, dopo una serie di mirati accertamenti seguiti ai controlli della settimana precedente presso un locale adibito a discoteca nella periferia di Modena, i militari della Compagnia di Modena hanno denunciato in stato di libertà il gestore per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o intrattenimento. L’uomo, nonostante l’attività ispettiva e sanzionatoria eseguita da personale dell’Arma la sera del 5 ottobre 2019, che aveva attestato la presenza di diverse irregolarità sia di natura edilizia – inagibilità di alcuni vani, tra cui i bagni e le sale fumatori – sia di natura amministrativa – mancanza di specifiche autorizzazioni per la somministrazione di bevande alcooliche e assenza delle previste licenze – sia di natura igienico-sanitaria sia in materia del lavoro, ha riaperto al pubblico la discoteca, esercitando abusivamente l’attività.

In particolare, nell’ultimo controllo di sabato 12, all’interno dell’esercizio sono state trovate circa 250 persone. Il nuovo controllo ha permesso di accertare diverse altre irregolarità, molte delle quali riscontrate anche nella precedente attività ispettiva, tra cui esibizione di pubblici spettacoli con ingresso a pagamento senza la prevista autorizzazione dell’autorità competente; difformità edilizie ed inagibilità di alcuni vani (bagni e sale fumatori); somministrazione di bevande anche alcoliche e super-alcoliche senza la prevista autorizzazione; violazioni in materia di sicurezza ed alimenti; violazioni in materia di lavoro.

In questa circostanza, la struttura veniva sottoposta a sequestro preventivo, così come la somma contante di circa 1100 euro quale provento dell’incasso.

 

(14 ottobre 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata