“Canetti di Sera”, dal 6 giugno alla Delfini alle 21.00

di Redazione #Modena twitter@modenanewsgaia #Cultura

 

Con l’arrivo di giugno proseguono alla Delfini gli incontri di lettura a puntate del romanzo autobiografico di Elias Canetti “La lingua salvata”, ma si svolgono in orario serale e all’aperto: nel Chiostro di Palazzo Santa Margherita alle ore 21. Si comincia giovedì 6 giugno, con il nono appuntamento dal titolo “Vienna. La malattia della mamma”. Leggono gli attori Simone Francia, Rocco Ancarola, Oreste Leone Campagner ed Elena Natucci.

L’incontro rientra nell’ambito di “Canetti, oltre il ‘900?”, ciclo di appuntamenti organizzato da Ert Fondazione per promuovere la stagione teatrale 2019/2020 che è stata intitolata “Bye bye ‘900?”.

Per l’occasione, infatti, nel chiostro ci sarà una biglietteria straordinaria in funzione dalle 20.30 alle 22.30 per consentire l’acquisto di un abbonamento a posto fisso o libero al Teatro Storchi e al Teatro delle Passioni. Dopo la lettura da Canetti ai partecipanti verrà offerto un piccolo buffet. Il ciclo di incontri proseguirà giovedì 20 giugno, sempre alle ore 21, con la lettura del capitolo “Zurigo parte I. Una scuola di conoscenza dell’uomo” e sarà a cura di Diana Manea e del gruppo Acit. La lettura de “La lingua salvata” è un progetto di Ert Emilia Romagna Teatro Fondazione e Biblioteca civica Antonio Delfini in collaborazione con gli Amici dei Teatri Modenesi e Acit Modena. La drammaturgia è a cura degli allievi del corso di perfezionamento Dramaturg Internazionale della Scuola di teatro Iolanda Gazzerro.

Agli interessati si rilasciano attestati di partecipazione e crediti formativi. Informazioni al tel. 059 2032940 o sul web.

 

 





 

(4 giugno 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 

 

 




 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*