PubblicitàAruba Fibra veloce

MODENA

Pubblicità

MODENA SPETTACOLI

Pubblicità
HomeModena SpettacoliTeatro di classe. Da venerdì 12 maggio al via la 28ª edizione

Teatro di classe. Da venerdì 12 maggio al via la 28ª edizione

GAIAITALIA.COM MODENA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Al via venerdì 12 maggio la ventottesima edizione di Teatro di classe, la rassegna di Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale che offre la possibilità agli studenti delle scuole di Modena e Provincia di confrontarsi con l’allestimento e la messinscena di uno spettacolo teatrale.

Fino a mercoledì 7 giugno undici appuntamenti che vedono protagonisti i principali istituti scolastici medi superiori fra cui: l’Istituto Istruzione Superiore “F. Corni”, l’Istituto Superiore d’Arte “A. Venturi”, l’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Guarini”, Istituto d’Istruzione Superiore “A. Paradisi”, il Liceo Scientifico Wiligelmo, il Liceo Scientifico “A. Tassoni”, l’Istituto Professionale “Cattaneo – Deledda”, il Liceo Classico e Linguistico “L. A. Muratori – San Carlo” e l’Istituto Tecnico Commerciale “J. Barozzi”.

ERT continua a riservare una particolare attenzione ai processi di formazione dedicati agli studenti, nella convinzione che la scuola rappresenti un reale laboratorio di vita futura. E attraverso il teatro, i più giovani hanno l’opportunità di approfondire relazioni, mettere in discussione le conoscenze e incontrare nuove modalità, per appassionarsi e ritrovarsi attorno alla cultura della scena di ieri e di oggi. Durante l’anno scolastico i ragazzi hanno partecipato a laboratori teatrali guidati da uno o più operatori professionisti: grazie all’apporto tecnico e organizzativo di ERT e al coordinamento didattico di un docente, le classi hanno sviluppato un progetto creativo, che giunge ora alla sua realizzazione in scena. In programma numerose reinterpretazioni di classici del teatro, della letteratura e del cinema come Macbeth, Mandragola, Gli Uccelli, Pinocchio, Cenerentola e il Piccolo Principe, ma anche drammaturgie originali.

A inaugurare la rassegna venerdì 12 maggio è l’Istituto d’Istruzione Superiore “F. Corni” che con la sua Compagnia Aspettativa Crediti porta sul palco del Teatro Storchi alle 20.30 Velature.

Due vicende, due ricerche non prive di colpi di scena: dal processo Eichmann al La panne di Dürrenmatt, dal totalitarismo alla società consumistica, fra responsabilità individuali e collettive in un crescendo di tensioni e rivelazioni.

Secondo appuntamento domenica 14 con l’Istituto d’Istruzione Superiore “A. Venturi” che propone alle ore 21.00 al Teatro Storchi la sua rilettura di Macbeth. Lo spettacolo è diviso in tre parti: nella prima si indaga la sfortuna e la superstizione, da sempre legate alla tragedia considerata maledetta; nella seconda l’incontro con le tre streghe mentre nell’ultima si cerca di dare parola al proprio dolore, di immaginare una vita migliore attraverso il racconto di sé stessi.

Si resta sul palco del Teatro Storchi dove lunedì 15 l’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Guarini” va in scena con Pozioni e passioni. La “Mandragola” di Niccolò Machiavelli riveduta e…. scorretta. Immaginiamo un’aula scolastica dove un gruppo di studenti annoiati si scambia pareri sulla ragazza carina di turno che rimbalza sui social. Immaginiamo una professoressa, che a questi ragazzi deve spiegare Machiavelli e introdurli nella sua famosa Mandragola. Due mondi apparentemente lontanissimi… eppure, a ben pensarci, non così tanto, perché amore e passione sono sempre attuali e in fin dei conti in ogni classe c’è un giovane Callimaco disposto a tutto per avere la sua Lucrezia…

Venerdì 19 è la volta dell’Istituto d’Istruzione Superiore “A. Paradisi” con Saturnalia alle ore 21.00 presso il Teatro Ermanno Fabbri di Vignola (ingresso libero). I Saturnalia erano feste invernali in cui poteva accadere di tutto, soprattutto che si invertissero i ruoli sociali: servi che si comportano da padroni, schiavi che diventano commediografi. E nella Roma del III secolo A.C. tutto veniva raccontato e commentato nelle taverne: leggende e fatti di cronaca, personaggi estrosi e beffe astute. Un ritratto delle cronache e dei miti di una societas variopinta e soprattutto paradossalmente molto simile a quella che conosciamo noi oggi.

Richard III è il titolo dello spettacolo in lingua inglese che il Liceo Scientifico “Wiligelmo” con il suo The Wiligelmo Drama Club presenta mercoledì 24 alle 20.30 al Teatro Storchi. La celebre tragedia di Riccardo III raccontata a ritmo di rock: sangue, sudore, sferzate di spade, teste mozzate e colpi di scena, ma anche due guardie tragicomiche, i graziosi principini, uno sfarzoso sindaco, una famiglia regale a dir poco disfunzionale, magnifiche principesse, eleganti cortigiane, giovani e anziane regine, un cattivissimo e la sua nemesi.

La rassegna prosegue a giugno con gli ultimi sei appuntamenti: il programma completo è online sul sito modena.emiliaromagnateatro.com.

 

 

(8 maggio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


CRONACA MODENA & REGIONE