21 C
Modena
sabato, Agosto 13, 2022

Il programma dell’Estate Modenese 2022, c’è anche lo show di Radio Bruno

Altre da Modena

Condividi

di Redazione Cultura

Il calendario dell’Estate modenese apre la prima settimana di luglio, da lunedì 4 a giovedì 7, con la musica dal mondo, dall’Armenia al Brasile, ma anche con il teatro, il cinema e presentazioni fotografiche con appuntamenti nei cortili, nei chiostri, nei parchi e nei giardini.

Lunedì 4 luglio, alle 19, alla Casa museo Luciano Pavarotti, “Aperincanto”, aperitivo musicale in collaborazione con lo chef Luca Marchini (la prenotazione è obbligatoria: info@casamuseopavarotti.it; 059 460778).

Martedì 5 luglio porta in piazza Roma, dalle 20, il concerto evento Yoga Radio Bruno Estate, con un cast stellare di cantanti e artisti.

L’opera è protagonista, invece, alle 21, alla Casa museo Luciano Pavarotti dove Giovanni Bietti, compositore, pianista e musicologo, considerato uno dei migliori divulgatori musicali italiani, racconta “Il Trovatore” di Giuseppe Verdi (la prenotazione è obbligatoria: info@casamuseopavarotti.it; 059 460778).

Mercoledì 6 luglio, alle 19.30 nella ex chiesa di San Paolo (in via Selmi 63) inaugura la mostra “Figlie del fuoco” che espone le opere di Enrica Berselli, Alice Padovani e Federica Poletti. La mostra, a ingresso libero, è visitabile il mercoledì e il venerdì dalle 17 alle 20, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20.

Nel chiostro di San Pietro, alle 21, a cura del Salotto culturale di Modena, è in programma la presentazione del libro fotografico di Rolando Montanini “Storie contadine. Frignano ‘71/73”, accompagnate dalle note di pianoforte, flauto e chitarra. L’ingresso prevede un’offerta minima di 5 euro, a sostegno del restauro del chiostro.

Nel cortile del Tempio, alle 21, le musiche della tradizione brasiliana nel concerto dedicato alla bossa nova, con Carol Mello a voce, chitarra e percussioni. A cura di MusicaCantoParola.

Al parco XXII Aprile, sempre alle 21, è di scena il cinema con il film d’animazione “La famosa invasione degli orsi in Sicilia”, basato sul romanzo di Dino Buzzati. La serata è a cura di Happen, Voice off e Amnesty.

Giovedì 7 luglio, alle 17, alla Palazzina dei Giardini, è in programma l’iniziativa per bambini dai 6 ai 10 anni “Il mio giardino blu”, nell’ambito del ciclo “Un percorso ad arte” promosso da Fmav. I bambini percorreranno giardini e aiuole del parco Ducale per scoprire che un prato non è fatto solo di fili d’erba e, ispirandosi al lavoro della fotografa e botanica ottocentesca Anna Atkins, realizzeranno un piccolo erbario “blu” utilizzando l’antica tecnica della cianotipia. Per partecipare è necessario prenotarsi sul sito di Fmav (www.fmav.org/agenda/un-percorso-ad-arte-il-mio-giardino-blu-2).

Al Cortile teatro Tempio, alle 20.30, a ingresso libero, c’è l’incontro “Chi è lo Stato?”, dialogo su quando lo Stato diventa carnefice, dal G8 di Genova ai giorni nostri, a cura di Left Wing.

Alla Casa museo Luciano Pavarotti, alle 21, i ragazzi di Radioimmaginaria incontrano e intervistano Carlotta Sami, portavoce dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). (la prenotazione è obbligatoria: info@casamuseopavarotti.it; 059 460778).

Nel cortile del Melograno, in via dei Servi 21, nell’ambito di “Musiche sotto il cielo”, la rassegna estiva del Teatro Comunale Pavarotti-Freni, è in programma il concerto del Dabaghyan Quintet, con musiche dall’Armenia (per informazioni e biglietteria teatrocomunalemodena.it).

 

(3 luglio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata