14.1 C
Modena
martedì, Settembre 21, 2021
HomeCopertina ModenaA Modena riaprono le visite alla Ghirlandina

A Modena riaprono le visite alla Ghirlandina

di Redazione, #Modena

Ripartono da sabato 26 giugno le visite tematiche di approfondimento alla Ghirlandina che si ripeteranno l’ultimo sabato di ogni mese con prenotazioni già aperte fino a dicembre. E insieme a quelle alla Torre civica, tornano anche le visite tematiche di approfondimento alle Sale storiche del Palazzo comunale che sono programmate, invece, la prima domenica di ogni mese a partire dal 4 luglio.

“La pendenza della Ghirlandina tra passato e presente” è il tema della visita in programma sabato 26 giugno. La visita analizzerà l’origine del nome della Torre civica, conosciuta anche come la “Pioppa” per il suo essere alta e slanciata, la storia della costruzione, chi furono i suoi architetti e scultori. La guida si soffermerà in particolare sulla pendenza della struttura, spiegandone le cause e il monitoraggio computerizzato attuale nella “Sala degli strumenti scientifici”.

Tutte le visite alla Ghirlandina in estate cominciano alle 19 (con ritrovo alla biglietteria alle 18.45), durano circa 45 minuti e sono previste per un massimo di 14 persone. Per partecipare è necessario prenotarsi on line sul sito visitmodena.it o all’Ufficio informazione e accoglienza turistica Iat, in piazza Grande 14 (tel. 059 203 2660). Il biglietto di ingresso, che si paga direttamente in biglietteria il giorno della visita, costa 3 euro per gli adulti, 2 euro per studenti dai 6 ai 26 anni, over 65, e gruppi di almeno 10 persone; è gratuito per bambini fino a 5 anni, guide turistiche, giornalisti, insegnanti che accompagnano classi, disabili e accompagnatori.

Il calendario delle visite prosegue con gli appuntamenti il 24 luglio con un approfondimento dedicato alla Modena medievale; il 28 agosto con “La Mutina romana”, dedicata al reimpiego dei materiali in Ghirlandina; il 25 settembre con “San Geminiano e i geminiani”, sulla comunità modenese intorno al suo Santo e alla sua Torre; il 30 ottobre, con un approfondimento dedicato al romanico e al gotico; il 27 novembre con “L’ascesa della Torre”, percorso a tappe sui misteri di Modena; il 18 dicembre con una visita dedicata allo spirito umorista di Alessandro Tassoni e a “L’infelice e vil secchia di legno”.

Dal 4 luglio e ogni prima domenica del mese, sempre su prenotazione, ripartono anche le visite guidate alle sale storiche del Palazzo comunale (con le stesse modalità di prenotazione, sul sito visitmodena.it, previste per le visite in Ghirlandina). Il primo appuntamento è con “Il Buon governo”, l’affascinante descrizione delle pitture presenti nella sala del Vecchio consiglio.

 

(22 giugno 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE