28.7 C
Modena
lunedì, Luglio 26, 2021
HomeCopertina Modena"Abecedario per imparare a vivere", Teatro Storchi dal 10 al 13 giugno

“Abecedario per imparare a vivere”, Teatro Storchi dal 10 al 13 giugno

di Redazione, #Modena

Da giovedì 10 a domenica 13 giugno il Teatro Storchi di Modena ospita ABECEDARIO per imparare a vivere. Dopo Mi chiamo Andrea, faccio fumetti sulla vita di Pazienza, andato in scena al Teatro delle Passioni di Modena nella scorsa stagione, Andrea Santonastaso, artista con una carriera che si divide tra teatro, fiction, cinema, pubblicità, radio e televisione, torna a collaborare con ERT Fondazione e si confronta in veste di attore e regista con La vita per principianti. Un ABC senza tempo di Sławomir Mrożek.

Scrittore, drammaturgo e fumettista polacco, Mrożek si è imposto a livello internazionale con la sua penna satirica, con cui ha ritratto in chiave grottesca le contraddizioni della società. In un allestimento essenziale e scarno che si riempie della potenza delle parole, i due attori – Simone Francia, parte della Compagnia permanente di ERT, e lo stesso Santonastaso – passo dopo passo ci mostrano senza sconti ciò che siamo e ciò che ridicolmente ci affanniamo a non essere.

Ispirandosi al classico senza tempo dell’autore polacco, lo spettacolo passa in rassegna in ordine alfabetico, come un dizionario, tutti i grandi temi del genere umano (Ambizione, Cambiamento, Libertà, Progresso, Verità…): la prosa di Mrożek permette agli attori di spiazzare chi ha paura di sorridere e diventa una sorta di guida utilissima per coloro che la sapranno “cogliere” e “usare” come un manuale, per imparare a vivere senza prendersi troppo sul serio.

foto: Stefano Triggiani

Andrea Santonastaso è un attore con una carriera che si divide tra teatro (attualmente è in tournée con Mi chiamo Andrea, faccio fumetti sulla vita di Andrea Pazienza, in scena sabato 19 giugno in Piazza San Francesco a Bologna nell’ambito della rassegna SAN FRANCESCO DI SERA. Questa piazza è uno spettacolo!), fiction (tra le altre La bella e la bestia e Un Matrimonio di Pupi Avati), cinema (ha lavorato con Wim Wenders, Pupi Avati, Cristina Comencini) e pubblicità; per la televisione ha condotto programmi come Grandi Mostre su Sky Arte HD e Saturday Night live su Italia 1. Attualmente è ai microfoni di Rai Radio 2. Nel suo percorso ha studiato anche come illustratore e ha pubblicato Jacopopò il genio della cacca (Editoriale scienza 2004, finalista al Premio Battello a Vapore città di Verbania) e Chissà dove sono? (scritto e illustrato per Aliberti Junior, 2011).

Simone Francia diplomato in recitazione presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, si è formato con i maestri Mario Ferrero, Lorenzo Salveti, Mauro Avogadro e Giancarlo Sepe. Tra gli spettacoli cui ha partecipato: Un Paese a civiltà limitata di Cristina Comencini, La tempesta, di Lorenzo Salveti, Amata Mia di Giancarlo Sepe. Ha recitato negli spettacoli di Claudio Longhi: La resistibile ascesa di Arturo Ui (2011), Istruzioni per non morire in pace. Patrimoni. Rivoluzioni. Teatro (2016), La classe operaia va in paradiso (2018), La commedia della vanità (2019), Il peso del mondo nelle cose (2020) e ha lavorato alla realizzazione dei progetti di teatro partecipato Il ratto d’Europa (2013 e 2014) e Carissimi Padri… Almanacchi della “Grande Pace” 1900-1915 (2015 e 2016). Fa parte della Compagnia permanente di ERT.

 

(7 giugno 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE