Bloccate al quarto prelievo con un bancomat rubato

di Redazione #Vignola twitter@modenanewsgaia #Cronaca

 

Due donne di 23 e 26 anni, teoricamente residenti a Jesi e Rimini ma di fatto domiciliate in un campo nomadi di Bologna, entrambe con diversi precedenti di polizia, sono state tratte in arresto in flagranza di reato dai Carabinieri di Vignola. Le due donne avevano rubato nella mattina del 7 agosto il borsello di un pensionato 83enne di Zocca residente a Vignola mentre questi era intento a riporre la spesa sulla propria auto nel parcheggio della COOP I Ciliegi di Vignola.

Oltre a contanti e documenti di vario genere le due donne avevano trovato anche il bancomat dell’anziana vittima con cui erano riuscite ad effettuare tre prelievi per un totale di 1.400 euro ma la loro cupidigia le ha tradite. Sono state infatti bloccate dai Carabinieri di Vignola mentre erano intente a prelevare ulteriore contante dal bancomat della BPER di Via Borsellino. I militari, insospettiti dal loro atteggiamento, le hanno bloccate, identificate e, nel corso della perquisizione, hanno rinvenuto la tessera Bancomat asportata e anche tutto il contante che avevano già prelevato. Nella mattinata di ieri l’arresto è stato convalidato e le due sono state condannate ad oltre due anni da scontare ai domiciliari a Bologna San Lazzaro dove sono domiciliate.

 

(9 agosto 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 

 





 

 

 

 

 




 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*