Eseguite cinque misure di custodia cautelari per decine di furti tra il 2019 e il 2020

0
96

di Redazione, #Modena

Arrestati tre uomini e due donne appartenenti a comunità nomadi, per una lunghissima serie di furti e altri reati commessi tra l’agosto 2019 e dicembre 2020 tra Carpi, Novi  di Modena, Campogalliano, Soliera, Finale Emilia, Concordia sulla Secchia, San Prospero e San Martino in Rio (provincia di Reggio Emilia).

I cinque, appartenenti a comunità nomadi stanziali a Modena e Reggio Emilia, sono stati associati alle carceri dei due capoluoghi e sono indagati per decine di furti aggravati dalla minorata difesa e dall’aver simulato la qualità di pubblico ufficiale o incaricato di pubblico servizio.

I cinque sono a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

(26 novembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata